Cosa sono gli Oli Essenziali

essenze del benessere doterra

OLI ESSENZIALI

In Cina 2’500 anni fa già si sapeva che:

estrarre la fragranza da una pianta ne libera l’essenza

Cosa sono gli oli essenziali?

  • principio attivo, l’essenza, l’anima, l’energia della pianta
  • il sistema immunitario della pianta (una protezione) attraverso gli oli che lei stessa produce, e 60-70 volte più potente della pianta stessa
  • sostanza viva, pura, che interagisce con l’essere umano sul piano fisico ed emotivo
  • sostanze liquide e volatili, lipoidrofobi, ad estrazione a vapore
  • affinchè siano di valore terapeutico è assolutamente necessario che essi siano “puri” al 100%
  • la produzione “pura” è costosa, impegna solo materia prima vegetale (migliaia di chili per un chilo di E.O.)
  • 50-60 volte più potenti delle erbe (meno è di più)
  • + alto grado terapeutico + efficacia

 

Dove si trovano?

Gli oli essenziali sono le sostanze aromatiche liquide volatili naturali presenti nelle varie parti delle piante quali: semi, cortecce, foglie, steli, radici, fiori, frutti, ecc. L’estrazione avviene attraverso distillazione a vapore o spremitura a freddo. Essi forniscono alle piante protezione contro i predatori e contro le malattie e da sempre sono utilizzati nella preparazione di cibi, nei trattamenti di bellezza e nelle pratiche sanitarie.
L’origine dell’E.O. ne determina l’utilizzo e la sua efficacia a livello fisico ed emozionale, determinato dal chemio tipo.

Alcune piante possono regalarci diversi tipi di Oli Essenziali, quali ad esempio l’albero dell’Arancio:
Dalle foglie e dai rami si estrae l’O.E. Petit Grain, di aiuto nella gestione della depressione e dello stress, favorendo la concentrazione.
Dai fiori raccolti appena sbocciati, per non perdere l’olio essenziale, si estrae il Neroli (Egitto). Nella tradizione i fiori di arancio si usavano per i matrimoni poiché rilassa le tensioni e l’ansia calmando i nervi, si si pensa alle giovani spose e la prima notte :o). Un effettivo sedativo e calmante simile all’O.E. di Lavanda in quanto contiene il Linalolo.
Dalla buccia invece si estrae l’Arancio selvatico (Sicilia) che favorisce la concentrazione, il buonumore, la depurazione, il rilassamento, la digestione e la calma, per elaborare l’ansia, le paure, l’insonnia ed altro ancora.